Lettori fissi

domenica 18 febbraio 2018

ALFRED HITCHCOCK - COMPLOTTO DI FAMIGLIA

Anno 1976.
L'ultimo film diretto dal genio di Hitchcock.

Una anziana signora si rivolge ad una veggente per chiederle di trovare il figlio illegittimo della sorella; nipote abbandonato alla nascita, al quale l'anziana signora vuole lasciare tutti i suoi beni quando non ci sarà più.


La veggente si farà aiutare dal suo fidanzato a rintracciare quest'uomo.
Chi è? Cosa fà oggi?


Incredibile ma vero è un gioielliere, esperto in sequestri di persona con l'aiuto della fidanzata.


La storia di due coppie, una coppia di truffatori da una parte (la veggente e il fidanzato) e una coppia di ladri dall'altro (il nipote e la fidanzata).


Le loro storie si incontreranno e come accade sempre nei film di Hitchcok, il finale non sarà poi così scontato.

Come sempre un ottimo mix di: thriller, commedia e umorismo.

giovedì 15 febbraio 2018

SOMNIUM - PROSSIMA USCITA

La mia collega e una sua amica hanno scritto un libro.

Somnium: il primo capitolo di una nuova saga fantasy. 

Ho pensato di condividere con voi questa notizia e tutti i link, dove potete trovare tutte le informazioni del caso:
Il lettore curioso
Facebbok
Somnium Site


lunedì 12 febbraio 2018

MONDOFIDO 2018

Ben ritrovati a tutti.
Il post di oggi è per ringraziare Roberta del blog: Hay Lin Bau Bau
che grazie ad un giochino a cui ho partecipato sul suo blog mi ha mandato questo bellissimo calendario del 2018.


Il giochino consisteva nell'indovinare il mese in cui era fotografato anche il suo cane: Will.
Siccome nessuno ha indovinato il mese giusto ha scelto di mandare il calendario a chi si era avvicinato di più; il mese giusto era Ottobre, io ho detto Settembre e un'altra ragazza Novembre.


Così entrambe abbiamo ricevuto questo bellissimo calendario.
Ed ecco Will ^_^


venerdì 9 febbraio 2018

FOCACCIA DI GRANO SARACENO - CuoreDi

Non ho ancora trovato il ricettario della nonna, però nonostante ciò gli esperimenti in cucina non si fermano.

Oggi voglio parlarvi di questo preparato per fare una gustosa focaccia di grano saraceno.


Si seguono le istruzioni presenti sulla busta, dopodichè si evita di fare come ho fatto io che quando ho visto che l'impasto rimaneva liquido mi sono fatta prendere dal panico.

Io pensavo che diventasse un "panetto" e invece l'impasto è rimasto liquido, così inizialmente ho pensato di avere sbagliato qualcosa nel misurare il quantitativo di acqua usato; poi cercando su internet ho scoperto invece che è giusto che rimanga così perchè è senza glutine.

Passato il momento di "panico" ho messo quindi l'impasto a lievitare per ben un'ora.


Completata la lievitazione ho messo il tutto in una teglia e cosparso la superficie di olio e sale.


Una volta cotta ecco quì la nostra focaccia, che può essere gustata sia calda che fredda.


Io personalmente l'ho preferita fredda, il giorno successivo.


martedì 6 febbraio 2018

L'ABITO ADATTO PER OGNI OCCASIONE

Chi sarà mai questa bionda dai capelli ricci, vestita di tutto punto per andare a fare shopping?


Che freddo, oltre al cappotto serve proprio anche la sciarpa,


e perchè no, anche un bel paio di stivali.


Allora che ne dite, vi piace l'ultima bambola fatta da mia mamma con il feltro?

sabato 3 febbraio 2018

LA MORTE NON HA FRETTA

Non sempre tutti i libri rispettano le aspettative che uno si fà leggendone la trama, questo è uno di quelli o perlomeno per me è stato così.


Non voglio dire che il libro sia scritto male o la storia non sia bella, anzi mi è piaciuta molto; una soffiata anonima che porta un poliziotto in uno chalet montano ... uno chalet che si rivela un vero e proprio incubo.
La casa nasconde una sala operatoria nascosta, un frigo e delle teste mozzate.
Un serial Killer, un traffico di organi, dottori e avvocati ... c'è tutto il repertorio di un Thriller, peccato che quasi subito ho capito chi era l'assassino e qual'era il suo gioco.

E voi lo avete letto? Anche a voi è successo di intuirne quasi subito il finale?

mercoledì 31 gennaio 2018

RAVENNA

Ci sono posti che sono incantati,
posti che la parole difficilmente riescono a descrivere,
lavori fatti dall'uomo che lasciano senza parole.

Tutto questo l'ho potuto ammirare a Ravenna, la magica città dei mosaici.

Di seguito qualche foto scattata alla Basilica di San Vitale.